The Girls' Guide to Homemaking

The Girls Guide to Homemaking On a mission to have the perfect home with tweeting bluebirds and a white picket fence Juliet hits a major stumbling block reality On the first night with her boyfriend in their new flat Juliet dis

  • Title: The Girls' Guide to Homemaking
  • Author: Amy Bratley
  • ISBN: 9780330518000
  • Page: 200
  • Format: Paperback
  • On a mission to have the perfect home, with tweeting bluebirds and a white picket fence, Juliet hits a major stumbling block reality On the first night with her boyfriend in their new flat, Juliet discovers that Simon has been sleeping with her best friend.

    • Best Read [Amy Bratley] ✓ The Girls' Guide to Homemaking || [Children's Book] PDF ✓
      200 Amy Bratley
    • thumbnail Title: Best Read [Amy Bratley] ✓ The Girls' Guide to Homemaking || [Children's Book] PDF ✓
      Posted by:Amy Bratley
      Published :2018-09-08T12:09:16+00:00

    One thought on “The Girls' Guide to Homemaking”

    1. Per il 50% del tempo i personaggi di questo romanzo (romanzo???) sono sbronzi. Per il 60% del tempo fanno bilottate una via l’altra. E per il 90% del tempo sproloquiano.Sì, lo so che il totale fa 200 e non 100. Infatti Amy Bratley è probabilmente l’unica autrice che è riuscita a sparare 200 cazzate ogni 100 che ne ha effettivamente scritte: praticamente un miracolo come quello della moltiplicazione dei pani e dei pesci da parte di Gesù, buonanima. RIP.E neppure io sono esente da biasimo, [...]

    2. Ci sono i libri che ti appassionano, quelli che ti fanno piangere, quelli che lasciano il segno e quelli che non lasciano niente. Incappare in quest’ultima tipologia di libri è un’esperienza triste per il lettore che cercherà all’istante di rifugiarsi in un’altra lettura, sperando in una più soddisfacente. Amore zucchero e cannella di Amy Bratley è un romanzo che non riesce ad affascinare. La sua protagonista, Juliet, è una ragazza di neanche venticinque anni che pensa e si atteggia [...]

    3. I had such high expectations for this book that perhaps I was bound for disappointment, but I find it so hard to be forgiving of a book with what should have been such a good concept that was let down with such awful characters.On the basic, barebones outline of this story it sounds great - a woman moves into a new flat to discover on the first night that her boyfriend of 4 years had a one-night stand with their former flatmate and then, as she tries to re-evaluate her life starts working throug [...]

    4. Quando prendo in mano un romance ho sempre paura che la protagonista sia una imbranata a cui ne capitano di tutti i colori, che a volte mi fa sorridere, ma che, nella maggior parte dei casi, mi fa alzare gli occhi al cielo per l'assurdità degli avvenimenti. Fortunatamente questo non è il caso.Juliet, la protagonista, è una ragazza con i piedi per terra, ha un buon lavoro in una casa d'aste, ha un ragazzo da 4 anni e desidera solo una cosa: farsi una famiglia.Purtroppo le cose non vanno sempre [...]

    5. Questo libro fa venir fame. Possibile che non facciano altre che bere ( Juliet è costantemente ubriaca, inizio a pensare che l'autrice abbia seri problemi di alcolismo ) e mangiare? In mezzo al libro ad un certo punto c'è addirittura una ricetta ( che voglio provare ). I personaggi sono un pò stereotipati. Simon è sicuramente il peggiore di tutti, antipatico e egoista come pochi. Se si fosse semplicemente limitato a tradirla con la coinquilina credo che sarebbe stato odioso ma diciamo "norma [...]

    6. *Avverto che è una recensione negativa al 100%*Allora, partiamo dal titolo italiano "Amore (ok, ci può stare), zucchero (riferito ai dolci, ancora ancora) e cannella (DOVE CAVOLO L'HANNO VISTA LA CANNELLA IN QUESTO LIBRO?!?!?!?). Quello inglese è già più coerente alla storia, anche se la guida presente nel libro è del tutto inutile e superflua. La trama è inesistente. Juliet si è appena trasferita con il fidanzato nella casa che lei sogna tanto, ma durante la prima notte scopre che lui l [...]

    7. This is so terribly written and so cliched that I groaned all throughout reading it. I hated it. If I could have given it 0 stars, I would have. The only reason I forced myself to finish it is because I'm using it as an example of how chick-lit is anti-feminist for a university assignment and it fits the bill perfectly. The author needs to learn how to 'show, not tell' and how to write without adverbs after every verb. You don't need to write 'she said coldly' or 'she stormed angrily' every sing [...]

    8. L'ho letto perchè era un regalo. Si lascia leggere, è scorrevole, ma niente di più. La storia è semplice, senza una trama particolare e il finale scontato. La parte più simpatica sono le note a inizio capitolo prese da vecchi libri di consigli per una casalinga/moglie ideale degli anni cinquanta/sessanta: piccole finestre su un'epoca.

    9. Juliet was desperate to buy a home with her boyfriend Simon, and when she lays her eyes on Lovelace Avenue she knows that is her home. However, things go badly wrong for Juliet when she finds out that Simon has been sleeping with her best friend Hanna. She throws Simon out, and starts living as a bit of a slob, unsure that she even wants a home without anyone to share it with. Juliet is heartbroken and so she turns to the homemaking books of her beloved grandmother Violet to get her through. She [...]

    10. Una storia davvero molto carina, una lettura leggera per passare qualche ora di puro svago.Juliet è una ragazza felice, ha appena traslocato nella casa dei suoi sogni con il fidanzato di sempre… peccato che Juliet-le tazzine di yokola prima notte nella nuova casa, Simon la chiami Hanna… Ovviamente lei non la prende affatto bene, specie quando, per telefono, la sua ex coinquilina le confessa di essere andata a letto con Simon.Di punto in bianco il futuro di Juliet, quello che lei aveva atten [...]

    11. Niente di sconvolgente o emozionante nè in senso negativo nè in senso positivo. L'ho letto solo perchè me lo sono ritrovata tra le mani a costo zero e ora, dopo essere arrivata alla fine, non penso ne consiglieri l'acquisto. Se vi capita sottomano leggetelo pure, è una storiellina rosa, anche piuttosto banale a dire il vero, che vi terrà occupati per qualche ora, ma non aspettatevi niente di più o rimarrete delusi.

    12. Complicated story line that's told well. A little bit of a let down from a homemaking prospective, not a great deal -considering the book's title. Overall, an easy and satisfying read.

    13. Meh. Due stelle perché sono riuscita ad arrivare in fondo, ma è di una banalità e una prevedibilità imbarazzanti.

    14. tenho um mixo de contradições em relação aos inícios dos capítulos que vou abster me de comentários. mas é um livro leve. bom para o verão. gostei.

    15. "Guarda qui", dissi. "Beatitudine domestica"."Non lo direi troppo forte", disse. "Sono lesbica, incinta del mio ex ragazzo e il mio matrimonio si avvicina. Tu ti stai nascondendo dal tuo capo, tua madre era una ninfomane che ha rubato il ragazzo a tua zia, e adesso diventeremo grasse. È gioia questa?"Signori e signore, il libro in poche righe! Ma a tratti l'ho trovato al limite del ridicolo, forse bisognerebbe aggiungere (in ordine più o meno sparso):~ un ex fidanzato manipolatore e oggettivam [...]

    16. Even if I couldn't put it down, I struggled to enjoy this book. The main character wasn't someone I could see myself in, I didn't really cheer for her or her relationships I don't know, something just wasn't for me!

    17. Se solo fossi stata UN PO’ VEGGENTE!!!A volte mi piacerebbe tanto avere delle doti da veggente: sapere in anticipo le cose – non tutto però, se così fosse, pensate un po’ alla noia… non ci sarebbe più nessuna sorpresa, nessuna attesa – no, decisamente non tutto, ma nei momenti cruciali non sarebbe male, ad esempio, che so, quando ci sarebbe da investire del denaro, quando dobbiamo uscire dei soldi… mi fermerei un attimo, mi “connetterei” con il futuro e vedrei se quello che st [...]

    18. Il titolo originale di questo libro è “The Girls' Guide to Homemaking”, cioè “Guida alle ragazze per le faccende domestiche”, ma sono contenta che nella versione italiana si faccia chiamare “Amore Zucchero e Cannella”, perchè questo libro più che essere una guida, è un romanzo rosa che racconta la storia comune a tante donne di ogni età. Una storia d’amore che finisce a causa di un tradimento, che soffre e prova a riprendersi per poi trovare un altro amore. Insomma, chiusa un [...]

    19. Juliet ha sempre desiderato una casa da condividere con la persona che ama, una vera famiglia in cui rifugiarsi. Il primo giorno di convivenza, dopo poche ore dal loro trasloco, Juliet scopre che il fidanzato Simon l'ha tradita con la loro ex coinquilina: il suo cuore è in frantumi e il dolore insopportabile. Juliet farà nuove amicizie, di ritroverà ad affrontare un capo insistente e scoprirà molti segreti del suo passatoAmore zucchero e cannella è un romanzo romantico, ma anche un viaggio [...]

    20. Ho comprato questo libro dopo averne letto le recensioni entusiastiche su quotidiani e riviste. Una parola per descriverlo? DELUDENTE. Gli unici aspetti positivi del romanzo sono la copertina (come non ricordare il detto "mai giudicare un libro") ed il prezzo abbordabile (circa 10 euro). Per il resto è una storia normalissima (una ragazza che lascia il suo fidanzato dopo che lui l'ha tradita con una sua amica) raccontata nella maniera più semplice possibile (direi quasi "telegrafica") e condit [...]

    21. In genere non leggo mai libri in base alla copertina e al titolo però per questo ho fatto un'eccezione dato che ho letto la trama così velocemente che avevo capito solo che era una storia d'amore.La storia è abbastanza semplice la protagonista Juliet sogna una vita vecchio stile col suo compagno Simon ma la prima sera di convivenza nel nuovo appartamento lui le confessa di essere stato a letto con la sua amica e coinquilina, da qui Juliet decide di troncare la storia, la sua migliore amica la [...]

    22. Anche le librerie sono soggette alla moda: ultimamente vanno la cucina, che un po' è un evergreen soprattutto in Italia, i segreti, i libri misteriosi. Questo romanzo si sarebbe prestato al gioco, potendo sfoggiare un titolo come "Il libro delle ricette segrete della nonna" o "Il libro dei segreti della casalinga" - questo avrebbe anche richiamato il titolo originale, ma i misteri del marketing non 44/ R8 9 2|S^^Hcx*e, zucchero e cannella", quindi, invogliano la casalinga annoiata all'acquisto [...]

    23. Tutto ciò che desidera Juliet, protagonista del romanzo d' esordio di Amy Bratley, è avere una casa con all' interno qualcuno che la ama e che lei possa amare. E' questa la prospettiva della sua vita: dedicarsi alla cura del suo appartamento e a Simon, il fidanzato. Ma quando lui la tradisce, Juliet si ritrova disorientata e allora l' unico rimedio sarà leggere e seguire i vecchi consigli della nonna.Ma all' inizio le cose non vanno per il verso giusto. Il nuovo appartamento le sembra privo d [...]

    24. Opinião completa em: historiasdeelphabaCom a intenção de chegar a todos os leitores com uma linguagem trivial e personagens credíveis, Amy Bratley preparou uma história de vida com muitos dos predicados que a complementam e lhe dão sentido – sorrisos, lágrimas e um turbilhão de emoções. Amor, Açúcar e Canela é, assim, uma narrativa plena em afectos confusos e outros tantos à espera de serem conquistados, uma narrativa que nos faz desejar um moderado e acolhedor happy ending para [...]

    25. Tipica lettura da ombrellone, senza infamia né gloria, ideale per sgomberare la mente e passare qualche momento in relax.Il titolo e la copertina dell'edizione italiana possono essere molto fuorvianti in quanto non c'entrano assolutamente nulla con la vicenda, soprattutto questa benedetta cannella che in tutto il romanzo non viene manco mai nominata.I personaggi sono come ci aspettiamo siano i protagonisti di una vicenda romantico-comica: giovani, incasinati e pieni di aspettative; dopo varie p [...]

    26. The Girls Guide To Homemaking by Amy Brantley - This book is about Juliet she is on a misson to make her dream come true and her dream is to have a home with her boyfriend Simon. She thinks her dream has come through when she finally gets Simon to agree to getting a place of there own. Her dream turns into a nightmare when she finds out Simon has been sleeping with her close friend. Heartbroken and depressed she finds her Grandmother's 1950's homemaking manuals and she discovers craft and homema [...]

    27. Prima di tutto vorrei sapere perchè i titoli tradotti non c'entrano nulla con il libro. "Amore" ci può stare, ma di "zucchero e cannella" non si vede l'ombra.Poi, devo dire che mi piace lo stile con cui scrive quest'autrice. Come l'altro libro però viene lasciato in sospesombra che non finisca in modo netto. Manca qualcosa. Ad esempio vorrei sapere di Rosie, come vanno le cose tra le tre donne? Simon che fine fa? E diciamocelo. fine ci starebbe una convivenza in campern nell'appartamento di l [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *