Il casellante

Il casellante Raccontano le cronache dell antichit mitica di metamorfosi varie E di Niobe madre superba dapprima e poi dolorosissima Gli d i le uccisero i figli per vendetta Ne ebbero piet alla fine E la trasf

  • Title: Il casellante
  • Author: Andrea Camilleri
  • ISBN: 9788838923029
  • Page: 134
  • Format: Paperback
  • Raccontano, le cronache dell antichit mitica, di metamorfosi varie E di Niobe, madre superba dapprima, e poi dolorosissima Gli d i le uccisero i figli, per vendetta Ne ebbero piet alla fine E la trasformarono in pietra Ma da quel sasso, da quella roccia insensibile, sgorg una sorgente di lacrime Anche a Vig ta accadono fatti da far girare le sante cose, i cosiddetRaccontano, le cronache dell antichit mitica, di metamorfosi varie E di Niobe, madre superba dapprima, e poi dolorosissima Gli d i le uccisero i figli, per vendetta Ne ebbero piet alla fine E la trasformarono in pietra Ma da quel sasso, da quella roccia insensibile, sgorg una sorgente di lacrime Anche a Vig ta accadono fatti da far girare le sante cose, i cosiddetti cabasisi, nell anno di grazia 1942 mentre guasconeggiano marronate fascistissime, e svampano i primi fuochi che scommuovono l aria e preludono allo sbarco degli alleati Non ci sono d i a Vig ta Ma regolarit abitudinarie Treni che vanno e vengono strasciconi Concertini domenicali Rispetti e convenevoli Prodigi d ingegno anche, di brava gente e di uomini d onore E arcaici istinti, primitivit animale, e violenza selvaggia nell ombra La mostruosit dentro, negli interstizi della feriale convivenza Cospira E quando esplode, feroce e distruttiva, la provvidenza del dolore a intervenire Con il ritorno delle antiche metamorfosi Con la pietrificazione O con la regressione vegetale, che tentativo disperato di riaccedere al ciclo vitale della natura Camilleri il cronista, il favolista e il mitografo della comunit vigatese Racconta di Minica e di suo marito, il casellante Nino Zarcuto Della loro modesta vita nella solitaria casetta gialla, accanto a un pozzo e a un ulivo saraceno in mezzo a un paesaggio arcigno, blandito dal vicino mare e dalla luce Vogliono la grazia di un figlio, i due casellanti Si prodigano Ma la violenza un gorgo voraginoso, che risucchia i due coniugi Il dolore atroce, straziante Pietrifica Minica una Niobe, ora in un umile mitologia rusticale Ha per occhi due laghi traboccanti Vuole essere madre tuttavia ostinata Una fantasticheria vegetale le fa credere di poter diventare albero Di mettere radici e di dar frutti, dopo essere stata innestata Il marito l asseconda, amoroso e sollecito Il figlio arriva infine, come arrivano i miracoli donato dagli scrolloni della morte e della guerra Camilleri si apposta negli svolti della tragedia E aspetta il lettore, con una candela accesa in mano.Salvatore Silvano Nigro

    • [PDF] · Free Read Î Il casellante : by Andrea Camilleri ¿
      134 Andrea Camilleri
    • thumbnail Title: [PDF] · Free Read Î Il casellante : by Andrea Camilleri ¿
      Posted by:Andrea Camilleri
      Published :2018-08-09T23:27:43+00:00

    One thought on “Il casellante”

    1. Wow. Hat mich tief berührt, diese Geschichte. Es lohnt sich, sich auf den zunächst sperrig erscheinenden Schreibstil einzulassen!

    2. WM1: Nelle prime pagine seguiamo la vicenda di Concetto Licalzi, nuovo casellante lungo la linea ferroviaria Vigàta-Castellovitrano. E' il 1930. Veniamo a sapere come ha ottenuto quel lavoro, quali piedi ha calpestato, quanta ostilità ha suscitato, e come un altro personaggio decide di rompergli le scatole. Solo che Licalzi muore a pagina 15, vittima di un mitragliamento alleato (perché in pochi passi siamo arrivati al '40, è iniziata la guerra). Non è dunque lui il protagonista della novel [...]

    3. Tributo a Simenon e al suo amore per la Sicilia, che rinnova anche nell'ultima favola fantastica, sulla scia della sirena Maruzza Musumeci, è Il casellante, nel quale ci spostiamo dall'attualità ad una Vigata descritta sul finire della Seconda Guerra Mondiale.Minica e Nino sono marito e moglie che si occupano del casello del treno e cercano di avere figli, tra mammane e dottori. In una tragica notte sembra che tutti i loro sogni siano destinati a scomparire nel modo più crudele e da lì Minic [...]

    4. il nostro buon Camilleri ancora una volta riesce a fiondarci in pochi attimi in un mondo diverso e farcene partecipi. Ambientato ai tempi della guerra, prossimi allo sbarco degli americani, la storia di un casellante e sua moglie. Storia di ordinaria povertà siciliana tra legge d'onore (cliché) che si fa rispettare a suon di "maniere forti" e l'atavica "pazienza" per il fluore delle cose, dei padroni del momento e del tessuto di relazioni. E' anche la storia di una metamorfosi da disperazione [...]

    5. Uno dei pregi di Camilleri è che sa ben gestire le sue doti. Ha creato, certo, la serie di Montalbano, che tanto successo gli ha dato, ma non si è fossilizzato, né intestardito mai a raccontarci solo di lui. La sua agile penna l’ha usata anche per scrivere altro, a volte con successo, a volte meno. Il casellante è una di quelle occasioni in cui Montalbano non c’entra nulla. Ed è anche una di quelle volte in cui non ha avuto mano felice, in linea di massima. Direi che sia un romanzo assa [...]

    6. He leído la sinopsis justo ahora, y creo que da demasiada información, y no hubiera disfrutado de la historia conociendo todo lo que cuenta. Creo que no la hubiera disfrutado nada, mejor dicho. Me ha encantado, como ya lo hiciera El beso de la Sirena, esta historia. Aunque pertenecen ambos libros a una misma trilogía, es la temática (le metaformosis) lo que las une, al igual que la localización geográfica (Vigàta).Historia muy directa, con muchos diálogos, que me ha mantenido en los últ [...]

    7. Ogni volta che leggo Camilleri, non so decidermi se preferisco i racconti di Montalbano o questi "altri". Questo Casellante è un altro piccolo miracolo: struggente, intenso, sognante. E l'uso del dialetto non fa altro che aggiungere magia a questa nuova fiaba moderna. Camilleri si è trasformato qui in uno Shakespeare minimo: in 140 pagine ha saputo distillare tutto la tragedia della condizione umana, la morte, la rinascita, la violenza, la tenerezza e la metamorfosi, tema che sembra essergli d [...]

    8. Mi piace il Camilleri extra-Montalbano, anzi, a dire il vero, lo preferisco, e questo libro non fa eccezione. Ambientato negli anni della seconda guerra mondiale, nel tempo in cui il fascismo aveva il potere di far arrestare tutti quelli non graditi al sistema anche se innocenti, una metamorfosi non del tutto riuscita rappresenterà l'acme della vicenda. Bellissime le pagine inerenti alla tentata trasformazione di Minica, come unica via di fuga da una realtà che non riesce più ad accettare.

    9. Romanzo breve ma articolato, ricco di temi che si intrecciano, dalla mafia alla pazzia, passando per la vendetta e i "miricani". Al centro della narrazione ci sono Nino il casellante e la sua giovane moglie Minica, isolati quasi dal resto del mondo, uniti intimamente tanto che Nino asseconderà Minica nella sua pazzia, pur di esserle accanto.

    10. La primera parte muestra los destrozos que hace la guerra (la 2da) y como se vivía en esos años en esos pueblitos.Luego se transforma en un drama familiar porque es violada la mujer del guardabarrera y queda mal de la cabeza.Pero en las dos páginas finales Camilleri saca de la manga un gran final que hace lagrimear al lector.

    11. Da non leggere il commento in seconda e in terza di copertina, che rivela tutta la trama. Il racconto invece va scoperto e gustato pagina per pagina, con le caratterizzazioni di tutti i personaggi, anche i comprimari, anche quelli che compaiono per poche pagine.Uno dei personaggi, non certo comprimario, è la Sicilia.

    12. Once more, a beautiful novel by Andrea Camilleri about life and love, hope and despair, the mafia and war - yes, those things fit into one great story. If it's written by Camilleri. Almost 90, Camilleri still puts out two to five books per year, and none of them is just some cheesy, easy-going material.

    13. Afortunadamente no me hice caso a mí mismo y he leído una novelita más de Camilleri fuera de la serie Montalbano. Amor, fascismo, mafia, crimen, venganza, más amor Entretenida y muy agradable para una calurosa tarde de verano.

    14. IncipitI treno a scartamento ridotto che si partiva dalla stazioni nica nica di Vigàta-Cannelle diretto a Castellovitrano, ultimo paisi sirvuto dalla lineaIl casellante incipitmania

    15. La Sicilia del fascismo e della seconda guerra mondiale scorre sui binari che passano davanti al casello di Nino e sua moglie.Trama ben congegnata con in più i riferimenti alla storia vera, che rendono ancora più reale il narrato.Uno dei libri di Camilleri che mi è piaciuto di più.

    16. Camilleri non si smentisce. Quattro stelle per la dolcezza e l'amore che riempiono ogni pagina di questo libro anche nei momenti più dolorosi.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *