La vita in generale

La vita in generale Il Generale Mario Castelli stato alla guida di un azienda ha conosciuto l a ha avuto molto dalla vita Ora non ha pi niente La sua stata una discesa veloce inarrestabile innescata da un imprevedi

  • Title: La vita in generale
  • Author: Tito Faraci Paolo Bacilieri
  • ISBN: 9788807031441
  • Page: 447
  • Format: Paperback
  • Il Generale, Mario Castelli, stato alla guida di un azienda, ha conosciuto l a, ha avuto molto dalla vita Ora non ha pi niente La sua stata una discesa veloce, inarrestabile, innescata da un imprevedibile tradimento Dopo la galera, scivolare in basso stato pi facile di quanto potesse immaginare Ora vive insieme ad altre creature notturne negli anfratti deiIl Generale, Mario Castelli, stato alla guida di un azienda, ha conosciuto l a, ha avuto molto dalla vita Ora non ha pi niente La sua stata una discesa veloce, inarrestabile, innescata da un imprevedibile tradimento Dopo la galera, scivolare in basso stato pi facile di quanto potesse immaginare Ora vive insieme ad altre creature notturne negli anfratti dei senzatetto, dei disperati, dei barboni Eppure, anche l , gli uomini e le donne con cui divide la nuova condizione di dropout gli riconoscono la naturale autorevolezza di chi sa come ci si muove nel mondo Questo continua a essere il suo teatro finch la giovane Rita si mette sulle sue tracce vorrebbe che l azienda paterna non fosse assorbita da una combinata franco cinese e sa che il Generale ha le competenze per aiutarla Bella e lungimirante, Rita conquista la sua fiducia L avventura di Mario Castelli torna a muoversi dentro la scena di pescecani, manager assatanati, gelidi manipolatori che lui ben conosce Sono personaggi vecchi e nuovi, facce diventate maschere e maschere che nascondono altre maschere l occasione per scatenare la buona guerra del riscatto, il miracolo della giustizia.

    • Free Read [Mystery Book] ☆ La vita in generale - by Tito Faraci Paolo Bacilieri ✓
      447 Tito Faraci Paolo Bacilieri
    • thumbnail Title: Free Read [Mystery Book] ☆ La vita in generale - by Tito Faraci Paolo Bacilieri ✓
      Posted by:Tito Faraci Paolo Bacilieri
      Published :2018-07-19T04:21:27+00:00

    One thought on “La vita in generale”

    1. Sono tante le considerazioni da fare su questo libro. Le fai man mano che la storia si dipana, riga dopo riga e pagina dopo pagina. Continui a farle durante una breve pausa, brevissima in realtà, perché non riesci a staccarti a lungo. La scrittura è una di quelle che ti cattura, scorrevole, mai retorica, raffinata senza essere ricercata e quindi "falsa". E il raccontare qui accompagna e si plasma sulla storia in sé, accattivante, simmetrica, "a cerchio", come direbbe il "Noto Autore" citato [...]

    2. Sarà che l'autore tra le altre cose è anche sceneggiatore di Topolino, ma pur con alcune immersioni credibili nel mondo dei clochard e delle loro schizofreniche e tragiche oscillazioni tra il mondo di prima e quello del "dopo", la sensazione che resta è che questo sia un libro per ragazzi, di quelli che sottendono lezioni di vita e intenti educativi, pedagogici insomma, con tutto il rispetto per il filone.Sensazione aumentata anche dall'happy ending, dal colpo di scena finale un po' telefonat [...]

    3. Forse conoscete Tito Faraci come l'entusiasmante sceneggiatore di alcune storie di Topolino, oppure tramite Tex o Zagor o Diabolik. Sta di fatto che io non l'avevo mai conosciuto come scrittore. Questo piccolo romanzo è veramente carino. La storia è scritta in maniera strabiliante, la trama ti tiene in suspence fino alla fine grazie a mirabili colpi di scena e traspirano anche alcuni messaggi belli e importanti.Per es che la vita non può essere tenuta sotto controllo: gli alti e i bassi sono [...]

    4. Il Generale indica i palazzi attorno a loro. "Tu hai più soldi della maggior parte di quelli che abitano in quelle case, se contiamo i loro debiti. Hanno mutui da pagare per decine di anni. Hanno fatto rate per la macchina, per i mobili, per i viaggi, per l'aria che respirano. Tu hai sei euro, Zingaro, loro hanno un segno meno davanti."Zingaro si massaggia il mento. "Se sono più poveri di me, perché io dormo per strada? ”"Proprio perché tu non devi più niente a nessuno. E ciò ti rende in [...]

    5. Non accostatevi a questo libro pensando di trovarci un romanzo: è una favola moderna. Ha quel che serve: la morale finale, uno sviluppo onesto, personaggi interessanti, momenti divertenti. Ma non è realistico, forse solo sul lato umano di tutta la questione. E se a trovarselo per le mani è qualcuno che lavora in quel settore la superficialità con cui viene trattato l'argomento può dare fastidio. Sospetto che ai milanesi questo libro possa raccontare molto di più. Un plauso per la costruzio [...]

    6. Costruito come un racconto morale con colpo di scena (telefonato assai) nel finale, questo atipico romanzo italiano si muove sul poco frequentato terreno degli homeless. Il protagonista ha un passato ricco e un presente da ricostruire. Quello che non si può accettare è l'ottimismo volenteroso ma forzato. Poi, a chi non piace un poco di zucchero nella vita: ma la narrativa non dovrebbe porci dubbi?

    7. La storia forse zoppica un po' e i personaggi si muovono con motivazioni spesso di difficile comprensione. Eppure una scrittura ben fatta, sarcastica al punto giusto, mi ha portato rapidamente alla fine con la voglia di saperne ancora qualcosa. Come è giusto che sia quando finisci un buon libro. Chiederti cosa succede poi, nonostante il cerchio sia chiuso.

    8. L’ambientazione nel mondo dei dropout è una semplice quinta utilizzata per mettere in scena una storia leggera e prevedibile, in cui la divisione fra buoni e cattivi è abbastanza netta e i personaggi, di conseguenza, piuttosto piatti.Insomma letteratura di puro intrattenimento ma che, almeno, sa di esserlo.

    9. Un bel romanzo, una storia di rivincita ambientata tra il mondo dell'industria e quello dei clochard in una Milano fredda e allo stesso tempo accogliente. Faraci sa bene come si porta a casa una storia e mette in piedi un intreccio scorrevole e apassionante che fa dimenticare alcuni particolari decisamente esagerati.

    10. Un bel,libro, una bella storia. Un fumetto in forma di romanzo con alcuni protagonisti che sembrano supereroi vinti ma invincibili. E un finale positivo. Che ogni tanto ci vuole

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *